Panoramica sulle Mountain Bike da 29 Pollici

Ciao a tutti, come ben sapete anche il nostro Davide “fedelissimo delle specialissima” vorrebbe accingersi alle ruote grasse. Come tanti in questo momento ha un po’ di confusione perché sente molto parlare di queste MTB da 29”.

Mi ha chiesto quindi dei consigli ed io sono orgoglioso di potervi rendere partecipi della nostra discussione. Posso dire che anch’io che di chilometri ne ho macinati non avevo ben chiara la situazione visto che le riviste del settore ne fanno un gran parlare ma poi è difficile trasferire quello che è scritto su un rivista nella realtà.

Sabato 24 Settembre ho quindi deciso di “sacrificarmi” per gli amici di Ciclismo Passione e di andare all’Expo Bici di Padova dove su un tracciato tecnico ho potuto testare le seguenti MTB Lee Cougan Rampage 29” Carraro 20Nove Specialized Stumpjumper 29” Prima di andare a parlare delle mie personalissime sensazioni introduco l’argomento come ho fatto con Davide altrimenti risulta difficile capirsi.

Perché le MTB usano ruote da 26 pollici?

La nonna della MTB era una bici da passeggio detta “cruiser” ed aveva le ruote da 26 pollici. Il motivi principali per cui le cruiser avevano le ruote da 26 pollici era la necessità di adattarsi anche alle piccole stature dato che una “cruiser” il regalo sognato tutti i dodicenni americani.

Questo tipo di bicicletta è del 1937 ed ha una costruzione particolarmente robusta. Una Cruiser di allora arriva a pesare 30Kg. Su questa base uno dei primi costruttori di MTB “Gary Fisher” sviluppò la sua prima bicicletta visto che i telai delle “cruiser” erano particolarmente robusti e quindi idonei alle discese.

Perché ora si parla tanto di 29er?

Le 29er (twentyniner) sono MTB che utilizzano ruote da 29 pollici (misura cerchio 700C). Il motivo principale del gran parlare di queste biciclette deriva dal fatto che la UCI (Unione Ciclistica Internazionale) ha permesso di utilizzare queste biciclette nelle competizioni rendendo così più vivaci le competizioni.

Christoph Sauser, l’attuale campione del mondo MTB 2011 ha vinto su una Specialized Stumpjumper da 29”.

Due “pillole” di tecnica per capire meglio le MTB da 29 pollici

1 – Sviluppo metrico e grip. La circonferenza esterna delle ruote da 29” è oggettivamente maggiore rispetto a quelle da 26”; il rapporto di demoltiplicazione tra corone e pignoni è invece lo stesso per entrambi i tipi di ruota. Ovvio quindi che per ogni giro completo di pedivella, a parità di marcia inserita, le ruote da 29” percorrono più strada, cioè sviluppano più metri. Se lo sviluppo metrico di una 29” è 229 cm lo sviluppo metrico di una 26” è 205 cm. Quindi a parità di frequenza di pedalata la 29” percorrerà ben il 10% in più di spazio. Questo 10% di velocità in più è ridotto però dal maggiore grip (attrito) della ruota sul terreno. Secondo alcune stime il reale aumento di velocità è intorno al 5%.

2 – Geometria del carro. Il carro per far stare una ruota da 29” è più lungo rispetto al quello che ospita una ruota da 26”. Tuttavia i costruttori cercano di mantenere gli stessi passi delle 26” in modo da non perdere in maneggevolezza. Risulta quindi un normale spostamento del baricentro verso la parte anteriore della bicicletta che favorisce la stabilità in salita.

Geometria di una Cannondale Flash 29"

Geometria di una Cannondale Flash 26"

Quali “difetti” hanno le 29er?

Non si tratta propriamente di difetti ma di elementi che bisogna prendere in considerazione. 1 – Le ruote più grandi rendono difficile la costruzione di telai piccoli. Questo problema era presente soprattutto nei primi telai che avevano ancora geometrie derivate dalle MTB con ruote da 26”. Con i nuovi progetti il problema si presenta solo per i ciclisti sotto i 165 cm anche se a dire il vero sono già disponibili a commercio telai da 15”. Ovviamente il “problema” è l’opposto per chi è alto. Nella scelta tra 26” e 29” chi è alto meno di 165 cm non avrà motivi per acquistare una MTB con ruote da 29” e chi è alto più di 185 cm non avrà motivi per acquistare una MTB con ruote da 26”. Christoph Sauser (Campione del Mondo MTB) è alto 181 cm. 2 – Le ruote da 29” sono più pesanti. Le ruote da 29” pesano circa il 10% quindi la massa volvente in gioco è leggermente superiore. Attenzione questo non vuol dire che la bici complessivamente sia più pensante. Unicamente le ruote sono leggermente più pesanti andando ad aumentare l’inerzia del mezzo. 3 – Scelta inferiore di componenti dedicati. La varietà di componenti specifici (ruote, forcelle, copertoni, cerchi) a disposizione attualmente è inferiore rispetto a quella disponibile per le MTB tradizionali, ma questo divario è destinato ad essere colmato in breve tempo, poiché sempre più fabbricanti di bici stanno credendo in questo nuovo standard e quindi anche la scelta di componenti dedicati alle 29er è destinato a crescere molto velocemente.

Quali vantaggi hanno le 29er?

1 – Le ruote più grandi migliorano il superamento degli ostacoli e la stabilità Più la ruota è grande e meno il movimento in avanti viene “disturbato” dalle asperità del terreno. Con un buon cerchio tubeless ed un bel copertone puoi prendere di punta un marciapiede senza sentirlo.

2 – Area di contatto della copertura aumenta il grip. Il maggior diametro della ruota mette più gomma in contatto con il suolo. Maggior tenuta in curva, miglior grip in salita e frenata più potente sono i vantaggi più evidenti.

3 – Il carro più lungo migliora le capacità di arrampicata. Un carro più lungo rispetto alla media delle MTB 26” sposta il peso leggermente in avanti migliorando le prestazioni sulle salite e migliora il carico sulla ruota anteriore in curva.

4 – Minor stanchezza di guida. La maggior stabilità rende la guida meno stancante e più prevedibile. Le 29er sono l’ideale per le granfondo. Specialized ha vinto la coppa del Mondo su una 29”

5 – Versatilità Sulle 29” è possibile montare coperture molto scorrevoli che possono rendere la bicicletta idonea anche a giri cicloturistici.

Conclusioni: meglio le 29er o le 26er?

Ecco quali sono i maggiori aspetti da valutare per l’acquisto:

Biker Se sei più basso 165 cm ti sentirai a più agio con una 26” mentre se sei più alto di 185 è possibile che ti piaccia di più una 29”. Nella fascia 165 – 185 è tutta una questione di feeling.

Stili di Guida Se apprezzi prevalentemente l’aspetto del pedalare, magari con calma e per lunghe traversate, è più facile che ti piaccia una MTB 29”; se invece ti piace fare il fenomeno e ti diverte la guida scattante è possibile che tu rimarrai affezionato alla 26”.

Tipologia di tracciato Su fondo sconnessi ed asciutti meglio una 29” mentre sui fondi fangosi meglio una 26” perché raccoglie meno materiale grazie ad un minor grip. Inoltre nelle salite tecniche dove si devi usare le braccia per alzare la bicicletta meglio una 26” perché la parte anteriore è più leggera.

Ecco la mia opinione. Le biciclette che ho provato sono tra di loro molto diverse per impostazione della guida. Per il mio modo di stare in sella ho trovato subito feeling con la Carraro 20Nove mentre con la Stumpjumper (vincitrice della coppa del mondo) non mi sono per niente trovato. Sto parlando di due ottime bici ma la cosa che più di tutte è importante è la posizione in sella. A Davide che è alto 175 cm come me e che viene dalla bici da corsa mi sento di consigliargli una 29” perché con un semplice cambio di coperture la può utilizzare anche a fini cicloturistici e correre per strada a una velocità rispettabili (anche se molto distanti dalla bici da corsa).

E tu cosa ne pensi? Il tuo commento è molto gradito!

73 Responses to “Panoramica sulle Mountain Bike da 29 Pollici”

  1. Sono Basso 165, da un anno ho la stumpjumper 29 e sono stracontento. Con la 26 ero impedito anche sul fondo ghiaioso ora son molto sicuro anche su discese tecniche impegnative. Anche in salita mi trovo molto meglio. Ovviamente il mezzo non basta, serve allenamento e le prime volte qualcuno più esperto vicino che ti consigli e ti incoraggi. Affrontare una discesa impegnativa è anche preparazione mentale, poi acquisita la sicurezza iniziale passione ed entusiasmo aumentano a ritmo esponenzaiale. 29 sempre!!!

  2. Sono un semplice amatore…passato da una 26 rigida usata sia in sterrato che bitume (cambiando ruote ovviamente) ad un 29 fronte stessi utilizzi e più sterrato…che dire due cose differenti la prima più nervosa la seconda più progressiva. Sono alto 1.68 maggior confort di posizione in sella, in salita sterrata impenna meno, e se faccio fuori sella slitta meno… Stessa salita su asfalto con forca bloccata a parità di sforzo (non di rapporto) fisico acquisto da 1 a 3 km/h in velocità.minor senso di puntamento della anteriore su ostacoli. Un po più lenta nel rilancio e nel cambio di direzione più progressiva appunto. E su asfalto con le ruote giuste mantieni buone velocità. Il periodo di adattamento per me è stato lungo…. Ci sono i pro ed i contro son due cose diverse il 26 ed il 29. Ma non son pentito della scelta…

  3. ho provato la 29 data in prova x una settimana da un negozio di reggio emilia e devo dire che sono rimasto molto contento dal comportamento della 29 in tutte le situazioni e sicuramente molto piu comoda della mia 26 in cabonio

  4. salve sono alto 164 ho una mountain da 26 e una da 29 e posso dire che con quella da 29 vado benissimo ma che bisogna essere un mt185 cazzate una mountain da 29 e velocissima e se rapportata in maniera giusta puó competere alla grande con bici da corsa e il mio divertimento lasciarmi alle spalle quelli con le bici da corsa che vogliono essere sempre i primi ma con il sottoscritto e la mia 29 devono sudare alla grande.

  5. io come prima 29 ho preso cannondale flash alloy 29er….ho corso su strada e sono passato a mtb cosi l ho presa…..only 29 forever…..su strada vado quanto una da strada e in sterrato mangio tutto…..bisogna solo imparare ad usarla ora faccio l amatore ed e perfetta per tutto senza cambiare niente perche andare in discesa a 80km/h senza paure anzi ti vuoi spingere oltre e fantistico amo le 29 e non prenderei mai una 26 perche in salita amo tirare giu i rapporti come anche in una gara che ho fatto a pianezza….in salita con strada di pietre ero l unico che tirava giu e faceva lo slalom tra gli altri corridori…..se uno e alto si prenda la 29 perche non ne fara piu a meno….vai su strada poi trovi un sentiero puoi farlo se magari hai una bici da corsa dici”sono stupido e posso solo continuare in questa strada noiosa”

  6. Sono alto 1,70……..che mi consigliate???

  7. salve ragazzi da circa 6 mesi cerco di ponderare bene il passaggio da 26 a 29 per il pass tutto ok sono allenato anzi vorrei farmi qualche gara qui giu in sicilia ,ma sono indeciso sulla bike tra scott scale 910 la frw syrah cube super elite hcp e specialaized ovvio scott e spec sono le più blasonate ma la cube sui 2600 la porti via addirittura con gruppo xo ma volevo un grosso aiuto e poi ste cube in carbonio sono affidabili ragazzi vi ringrazio per la vostra cortese attenzione

  8. cia io possiedo una specialized da 26 di 3 anni,mi piacerebbe cambiarla con una 29 ma sono un po spaventato perche tutti dicono che ci vuole molta gamba, e io non ho tanto tempo per allenarmi.facendo una sola uscita settimanale da due ore circa,i miei percorsi preferiti sono salite e discese sterrate,e ho paura di fare troppa fatica.comunque complimenti ottima spiegazione

  9. lasciate le ’26 e passate alla ’29..ma ad un patto che questa si leggera…nn più di 10kg…se no la maledirete…
    ps. che abbia soprattutto le ruote leggere!

  10. spiegazione molto esaustiva………finalmente sono convinto….compro una mtb29″

  11. Per me è la prima esperienza da bikers , ieri ho comprato la radon 29 serie 7.0. Spero che le mie gambe reggano , perché dai commenti che ho letto ho capito che ci sono i pro e contro. La consegna della mtb è prevista per dicembre ,per ora mi alleno con una 26. Qualcuno ha dei consigli per il primo approccio?

  12. Credo che si stia discutendo del sesso degli angeli. Credo sia stata l'ennesima trovata dei costruttori per dare ossigeno al mercato. La vera differenza l'hanno sempre fatta le gambe. E' inutile parlare di scorrevolezza, grip ecc. eppoi avere magari 10 chili di sovrapeso nel fisico. Per cio' che riguarda la discesa credo sia una dote naturale, hai voglia di innovazioni tecniche, se non hai il coraggio di buttarti ed affrontare i pendii a rotta di collo. Ma di cosa parliamo? Dai andiamo tutti in bicicletta, per favore.

     

Trackbacks/Pingbacks

  1. Buone marche accessori ciclismo? - December 25, 2012

    [...] Panoramica sulle Mountain Bike da 29 Pollici | CiclismoPassione.com [...]

Leave a Reply